Ultime uscite

DI MARI E TEMPESTE - copertina per sito

Di mari e tempeste, Gli sviaggiatori

Il mare non può parlare ma comunica, può diventare un amico, compagno di nuotate, destinatario di speranze e messaggi in bottiglia; condivide l’umore salino delle lacrime, ma insieme a volte fa da sfondo silenzioso a tragedie, orrore, morte, addii, violenza. Ognuno di questi racconti ha un’identità precisa, esibisce una personalità già sicura di sé, capace di maneggiare la scrittura per comunicare idee, suggestioni, ricordi d’infanzia, a volte rabbia e crudeltà che hanno bisogno di essere brutalmente confessate. Tutti gli autori, più o meno esordienti, hanno forse provato a imitare “la donna di vento e di mare”, la donna che scende morbidamente in acqua, assistita dal suo angelo custode, quasi che il mare possieda il garbo femminile di chi accoglie e tiene in sé, con sé, persino un mare apparentemente ostile. Perché un mare in tempesta – insieme alle tempeste che a volte squassano le nostre anime – è davvero temibile, tanto quanto i pericoli, gli agguati, che a volte nasconde tra le onde. Così almeno lo vivono le specie marine più fragili. (dall’Introduzione di Valentina Fortichiari)

10 C SF - Copertina ebook per sito

Dieci consigli per scrivere fantascienza, Emanuele Manco

Il punto è: quali sono le idee “da fantascienza”? Alla luce del fatto che siamo talmente appassionati di letture di fantascienza da volerci confrontare con gli scrittori da noi più amati, una prima risposta è: sono quelle che riusciamo a comparare con tali letture. Sembra tautologico; ma è inconfutabile che quello che scriviamo trae origine da quello che abbiamo letto. Non perché ci si debba mettere a imitare, ma perché il nostro cervello elabora da delle fonti. Se non abbiamo letto o visto fantascienza, difficilmente avremo voglia di confrontarci spontaneamente con il genere. Speculazioni scientifiche o sociali, macchine del tempo, astronavi, poco importa. La fantascienza non è data solo dalle “cose” che mettiamo nel racconto, ma da come l’utilizzo delle idee le vada poi a sviluppare.

LADRA DI VERSI - Copertina per il sito

Ladra di versi, Clelia Lanucara

Quelle di Clelia sono poesie brevi, dirette, umili, ma semplici solo in apparenza.
Tra le loro righe c’è il tessuto bizantino di metriche del tutto personali, un’ironia e un’autoironia rare, l’affetto per i propri ricordi, le proprie gratitudini.
Via via, ecco che Clelia ci parla del tempo prossimo o lontano, del suo eccentrico rapporto con la letteratura, dello sguardo nervoso tanto esigente quanto sorridente sulle persone, fino alla vibrazione, intima e lucreziana, con particolari momenti della giornata, come l’alba. Temi grandi, eppure riassunti in attimi. Come diavolo si fa?
Il tempo è unico, pare ci venga da lei suggerito, una freccia che, attraverso un oggetto, lega ciò che viviamo oggi con quanto vissuto lontano, un taglio di luce, una persona che ci scrive, un cappello abbandonato.

Dal nostro blog

Facciamo cose, vediamo gente

Presentazione - C'è un cinghiale nell'orto

Venerdì 26 ottobre 2018, ore 19,00
Incontro con l’autrice Anna Chisari
Sede: Spazio Nolo 43; viale Monza 43, Milano.

BookCity Milano 2018 - C'è un cinghiale nell'orto

Venerdì 16 novembre 2018, ore 19,00
L’autrice Anna Chisari ne discorre con Lello Gurrado e Luciano Sartirana
Sede: Civica Scuola Interpreti e Traduttori “Altiero Spinelli”; via Carchidio 2, Milano.

BookCity Milano 2018 - Frammenti

Sabato 17 novembre 2018, ore 14,00
L’autrice Barbara Garlaschelli ne discorre con Nicoletta Vallorani
Musiche di Franziska Frey
Letture di Viviana Gabrini
Sede: Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, Sala Lettura; viale Pasubio 5, Milano.

BookCity Milano 2018 - Lacrimante

Sabato 17 novembre 2018, ore 21,15
Recital dell’attrice e autrice Alessandra Piccolo
Al violoncello, Alessandro Pedrazzini
Sede: Nuovo Teatro Ariberto; via Daniele Crespi 9, Milano.

BookCity Milano 2018 - Oltre i Nirvana

Domenica 18 novembre 2018, ore 16,00
Incontro con l’autrice Valeria Sgarella
Ne discorre con la giornalista Cristina Artoni
e il Direttore della collana “Abbey Road” Davide Verazzani
Sede: Mare Culturale Urbano; via Giuseppe Gabetti 15, Milano.

BookCity Milano 2018 - Querebentã de Zomadônu

Domenica 18 novembre 2018, ore 18,00
Relazione e dibattito
Con la professoressa Anna Casella (Università Cattolica di Milano)
e il professor Bruno Barba (Università Statale di Genova)
Sede: Teatro Dal Verme, Sala Piccola; via S. Giovanni sul Muro, Milano.

Presentazione - Oltre i Nirvana

Giovedì 22 novembre 2018, ore 18,00
Incontro con l’autrice Valeria Sgarella
Sede: Libreria La Scatola lilla; via Sannio 18, Milano.

Acquisto veloce dei nostri libri su:

La Parola Instabile

La Parola Instabile è una rivista digitale che nasce con l’obiettivo di creare uno spazio di confronto e riflessione sulla parola attraverso gli strumenti della scrittura. Il progetto si fonda sulla fiducia ostinata per la funzione comunicatrice della lingua e sulla volontà di rafforzarne il potenziale creativo, superandone gli inceppamenti. (Federica Tosadori)

Iscriviti alla newsletter

Sarai sempre aggiornato riguardo:
– uscita di nuovi libri;
– sconti e offerte limitati nel tempo;
– e-book specifici gratuiti;
– corsi e laboratori a numero chiuso, con diritto di prelazione;
– iniziative pubbliche e spettacoli.

Basta inviarci un’e-mail, anche senza testo o con i tuoi dati.